Implantologia

Impianto dentale osteointegrato con orona in ceramica integrale

La perdita di uno o più elementi dentari può avvenire per diverse cause: carie molto estese, fratture, infezioni radicolari ecc.

Questa assenza può essere compensata dall’applicazione di un impianto osteointegrato.

L' impianto è una vite  in titanio che va  a sostituire la radice del dente perduto .Su questa radice noi ,piu tardi,andremo a costruire la corona (dente fisso).

L’impianto rappresenta, ad oggi, la terapia più biologica in quanto permette l’applicazione di un dente fisso senza la necessità di dover toccare i denti vicini.


L'applicazione di un impianto richiede un piccolo intervento chirurgico che prevede una minima incisione della gengiva, la preparazione del sito implantare e l’applicazione della vite. 



A dispetto di quello che si può pensare, l'applicazione dell'impianto non è affatto dolorosa. L'intervento viene eseguito in anestesia locale,  come per la cura delle carie.

Il dolore post-operatorio è generalmente modesto, ed è ancora minore se eseguiamo l'intervento in chirurgia computer guidata, che ci permette di operare senza incisioni gengivali e senza punti di sutura.

La chirurgia computer guidata viene eseguita ormai di routine nel nostro studio con eccellenti risultati (se vuoi saperne di più clicca qui).

Una volta inseriti gli impianti si attenderà un periodo di circa 3 mesi (durante in quali, se possibile, si applicherà una protesi provvisoria) e, successivamente, si procederà con l’applicazione delle corone protesiche (capsule- ponti ecc)

Impianto dentale osteointegrato con orona in ceramica integrale
dente estratto prima dell'implantologia
dente in ceramia integrale con impianto dentale osteointegrato

Gli impianti ci permettono di risolvere casi semplici come la mancanza di un dente  e casi complessi, dove la dentatura residua è ormai talmente compromessa da richiedere l'estrazione di tutti i denti.

In questi casi, inserendo 4/6 impianti, sarà possibile ricostruire un'arcata completa (All On Four ).

Ovviamente questa tecnica è valida anche per chi ha già perso tutti i denti ed è costretto a portare delle protesi mobili. Grazie a questa tecnica i pazienti possono sostituire la dentiera tradizionale con denti fissi.

(Per saperne di più vedi la pagina dedicata all'All On Four) 

All On Four un'arcata dentaria copleta su impianti osteointegrati. Addio dentiera

Le controindicazioni

impinto osteointegrato con capsul in cermica integrale

Le controindicazioni all’applicazione degli impianti possono essere rappresentate da problemi di salute generale o locali. I problemi di salute generale che possono rappresentare un ostacolo sono tutte quelle patologie per le quali l'intervento rappresenta un pericolo, per citarne alcune:

  • pazienti che hanno subito Radioterapia dei mascellari

  • infarti del miocardio recenti

  • ictus cerebrali recenti

  • diabete scompensato

  • trattamenti con immunosoppressori

  • assunzione di bifosfonati (soprattutto per via intramuscolare o endovenosa)

  • assunzione di antitumorali che possono dare osteonecrosi dei mascellari.

Molte di queste patologie, spesso, rappresentano una controindicazione solo temporanea.

Anche il fumo rappresenta un fattore di rischio in implantologia, soprattutto nei forti fumatori. Il fumo agisce, infatti, sul circolo sanguigno periferico, rallentando il tempo di guarigione delle ferite, alterando la temperatura nel cavo orale e portando in bocca sostanze tossiche. Tutti questi fattori negativi possono portare al fallimento implantare, in particolare nelle prime settimane dall'intervento.

​​​​​​

Il fumo dannegia denti e gengive ed è dannosoanche per gi impianti dentali

Tra i fattori locali, il più importante è rappresentato dalla qualità e dalla quantità di osso a disposizione. Spesso, soprattutto se sono passati moti anni dalla perdita dei denti, si verifica un forte riassorbimento osseo.

 

Le nuove tecniche operatorie quali la chirurgia computer guidata, impianti tiltati,  o gli impianti corti permettono di inserire impianti laddove non era possibile fino a qualche anno fa.

La cura e manutenzionedell'impianto

impinto osteointegrato con capsul in cermica integrale

Gli impianti, così come i denti naturali, hanno bisogno di essere curati con un'adeguata igiene orale domiciliare e professionale.

Le malattie che possono colpire gli impianti sono essenzialmente 2:

la mucosite e le perimplantite

La mucosite è un'infiammazione della gengiva che circonda la corona dentaria. è dovuta all'accumulo di placca batterica intorno all'impianto.

La perimplantite rappresenta una fase successiva alla mucosite, dove l'infiammazione si spinge più in profondità causando un riassorbimento osseo intorno all'impianto.

Queste 2 patologie possono essere evitate

  • mantenendo un'adeguata igiene orale domiciliare, con un adeguato spazzolamento dei denti, con l'utilizzo del filo interdentale e scovolini.

  • facendo visita di controllo ed un'igiene professionale dal tuo dentista ogni 6 mesi.

 

Scopri di più su come mantenere pulidi e sani i tuoi denti e impianti